mercoledì 22 agosto 2018

L’importanza del naso


Il naso in un ritratto è di fondamentale importanza, ed è in grado di cambiare completamente l’espressione di un volto.
Un naso importante sposta l’attenzione sugli occhi, il nasino all’insù invece sulle labbra. Fateci caso quando vi ritrovate ad osservare una persona che ha catturato la vostra attenzione per qualsiasi motivo.
Vedrete e capirete meglio guardando le due versioni di uno sketch veloce che ho fatto ieri sera, dove cambia solamente la forma del naso.
Il disegno non è esente da critiche; bisognerebbe apportare alcune modifiche in tema di luci ed ombre, ma i miei sketch non sono mai completi, sono solo l’inizio di qualcosa o studi su un determinato argomento.
È ciò che intendo con il termine sketch.
La prima versione, con il naso all’insù, non va bene per come è stato disegnato il mento, ma nonostante tutto il viso cattura.

Copyright 2018 Marina Zanotta

domenica 19 agosto 2018

HARRY POTTER TIME. RIGLIETTI E KAY A CONFRONTO.

Oggi volevo mettere a confronto due illustratori che sono stati travolti dal mondo potteriano.
Si tratta di Serena Riglietti, la prima illustratrice della saga di Harry Potter, e Jim Kay l’ultimo che ha curato le illustrazioni dell'ultima riedizione.
Due stili completamente diversi, che risentono del tempo dell’esecuzione delle illustrazioni. Con questo intendo dire che Kay si è occupato delle illustrazioni vent’anni dopo la prima pubblicazione e il successo della saga. Vuol dire molto.
Quello che vorrei mettere in evidenza è il “concept” delle illustrazioni, che partono da uno o più modelli di prova prima di arrivare al definitivo. È un gran lavoro credetemi.
Vi segnalo subito che tutte le immagini di Kay sono state reperite nel web, e molto altro dell’artista lo potete scoprire nel suo sito ufficiale a cui vi rimando, in modo da poter conoscere ed apprezzare questo Artista a tutto tondo.
Le immagini della Riglietti sono invece tratte dal suo libro di illustrazioni, che ho comprato parecchio tempo fa, dedicate per lo più a Harry Potter ma non solo.

copyright 2018 Marina Zanotta

martedì 7 agosto 2018

Sketch home un po’ urban style


Oggi giornata di riesumazioni (vedi anche l’altro blog).
Questo sketch l’ho fatto a maggio, quando cercavo di uscire, attraverso la pittura, dal lutto che mi ha toccato. Ovviamente non mi sono ancora ripresa, e ci vorrà ancora parecchio tempo, ma andiamo avanti.
Guardandomi intorno, nel mio quartiere, c’è questa palazzina che quando si illumina di notte mi è di grande ispirazione. Scrivo fiumi di parole, racconti per lo più, e mi riporta alla mente tanti ricordi, e non so spiegarmi il motivo. Sarà la luce calda che si staglia contro il cielo scuro.


copyright 2018 Marina Zanotta

sabato 14 luglio 2018

Sketch botanico


Guardo e vedo la natura boccheggiare. Pensiamo sempre troppo a noi stessi, ma se guardate attentamente e ascoltate, vedrete foglie che da un giorno ad un altro si seccano per l’arsura estiva, e sentirete sbuffi insofferenti perché non cadono due gocce per nutrirle. Il vento non è in grado di dare sollievo se manca l’ossigeno, e le piante lo sanno bene.

venerdì 15 giugno 2018

Una nuotata in mare


L’estate si avvicina e la voglia di mare cresce in molti. Sono i colori del mare che incantano, e personalmente mi piace il profondo blu.
La settimana scorsa ho fatto però qualcosa di più leggero, sia a livello di colori che come tema.


copyright 2018 Marina Zanotta

domenica 13 maggio 2018

#mermay 2018


#mermaywithjaned and #janedavenport 


Oggi esagero, ma ho deciso di sfruttare al massimo il momento di emersione prima di tornare nell'oblio.
Come ho spiegato nell’altro blog, sono giornate di alti e bassi e le lascio scorrere così come vengono senza troppe pretese. 
Nel web è stato lanciato da Jane Davenport un challange sul tema Sirene, che ovviamente non riesco a sostenere perché è previsto un lavoro al giorno per tutto il mese di maggio.
Trent’un lavori artistici non riuscirei a farli neanche se fossi dopata 😃
Seguo degli artisti su YouTube che si sono lanciati in questa bellissima impresa, e mi ritrovo ad attendere la fine della giornata per vedere cosa hanno realizzato. Non scherzo! E non solo per l’ispirazione artistica, ma perché mi fanno sentire bene con le loro chiacchere e spiritosaggini.
Sapete bene che non ho l’attrezzatura per fare video decenti, e provo allora a mostrarvi cosa ho combinato con delle fotografie per darvi l’idea del processo seguito.
Vi ricordate il Journal Art che ho realizzato nel 2017 con una strana cover?

copyright 2018 Marina Zanotta