domenica 14 maggio 2017

La noia di Marina Guarneri

Mi prendo una parentesi dalla blog novel, per lasciare spazio ad altro tipo di illustrazioni e spirito.
Il 2 maggio la blogger Marina Guarneri ha scritto un post sulla noia che in quel momento la stava probabilmente uccidendo. Un post impietoso, senza via di scampo.
Ho pensato allora di farne una versione ironica, ispirandomi alle illustrazioni di MORDILLO che mi hanno sempre suscitato simpatia. 
Non me ne vorrà a male Marina, se oggi, con un po’ di ironia, prendo il suo post per farne una gag (spero) divertente, con dei dialoghi che alternano frasi romanesche e dialettali con il corrente italiano.
I dialoghi sono nati così nella mia mente, strampalati, con tanta voglia di riderci su  😃
Se pensate di aver scovato degli errori di ortografia, vi anticipo già che sono voluti, per renderla ancora più rocambolesca.
Spero di divertirvi, e far sorridere Marina Guarneri a cui è dedicata questa parodia sulla noia, con simpatia e stima sia ben chiaro.

Per leggere correttamente i dialoghi delle illustrazioni dovete iniziare a leggere sempre prima il personaggio maschile.
Sotto ogni vignetta è riportato il testo ed in fondo alla pagina ve lo riporto intero così potete leggerlo con il ritmo giusto, e immaginando personaggi più vicini alla vostra realtà.
Nella parodia Marina G. impersona sia lui che lei 😉
Andate a leggere il suo post e capirete il perché di questa scelta.
L’opera l’ho battezzata “la noia addosso”.
Buon divertimento 😊
"LA NOIA ADDOSSO"

Copyright 2017 Marina Zanotta


Lui: Che fai?
Lei: Sto cercando di lasciare un commento su sto’ blog. E’ così noioso!
Lui: Scrivi ciao, tanto per lascià nà traccia della tu visita
Lei: Eh no! E’ così banale! lo dicono sempre tutti. Io stò a cercà qualcosa nella blogosfera che non c’è


Copyright 2017 Marina Zanotta


Lui: E allora stai a cercà nel posto sbagliato cara …
Lei: E sentiamo! Dove dovrei cercare? A chi mi devo rivolgere?

Copyright 2017 Marina Zanotta

Lui: A me lo chiedi? Che non so nda’, che fà …
Lei: Come sei scontato anche tu! E me pari pure un po’ piatto; non te evolvi mai. Dici sempre le solite cose, du palle! Sei quasi molesto


Lui: E tu che parli sempre in romanesco. Te poi inventar una lingua, chessò lo delirium
Lei: Manco nà idea originale sei in grado de partorì!


Lui: A bella, io son homo, non partorisco niente!.
Lei: Ebbè con la mente che ti ritrovi, è troppo pretendere un volo di fantasia


Lui: Ma che ci vuole a fare sta fantasia? Prendi un po’ di qua, un po’ di là, ed è bella che fatta.
Lei: Si sì continua a nutrirti d’avanzi degli altri facendo finta che siano tuoi. Sai come andrà a finire?

Copyright 2017 Marina Zanotta

Lui: Ma che stai a dì? Mamma mia me s’è appiccicata addosso sta noia.
Lei: Sto a dì che te trovi senza un progetto!

Copyright 2017 Marina Zanotta

Lui: E allora? Non mi avventuro in generi che non mi appartengono.
Lei: Ma di che generi stai a parlà?

Copyright 2017 Marina Zanotta

Lui: Dei miei!

Lei: Ah bhè, allora tutto il resto è noia.



"LA NOIA ADDOSSO"
  
Lui:    Che fai?
Lei:    Sto cercando di lasciare un commento su sto’ blog. E’ così noioso!
Lui:    Scrivi ciao, tanto per lascià nà traccia della tu visita
Lei:    Eh no! E’ così banale! lo dicono sempre tutti. Io stò a cercà qualcosa nella blogosfera 
          che non c’è
Lui:    E allora stai a cercà nel posto sbagliato cara …
Lei:    E sentiamo! Dove dovrei cercare? A chi mi devo rivolgere?
Lui:    A me lo chiedi? Che non so nda’, che fà …
Lei:    Come sei scontato anche tu! E me pari pure un po’ piatto; non te evolvi mai. Dici 
          sempre le solite cose, du palle! Sei quasi molesto
Lui:    E tu che parli sempre in romanesco. Te poi inventar una lingua, chessò lo delirium
Lei:    Manco nà idea originale sei in grado de partorì!
Lui:    A bella, io son homo, non partorisco niente!.
Lei:   Ebbè con la mente che ti ritrovi, è troppo pretendere un volo di fantasia
Lui:   Ma che ci vuole a fare sta fantasia? Prendi un po’ di qua, un po’ di là, ed è bella che 
         fatta.
Lei:   Si sì continua a nutrirti d’avanzi degli altri facendo finta che siano tuoi. Sai come 
         andrà a finire?
Lui:   Ma che stai a dì? Mamma mia me s’è appiccicata addosso sta noia.
Lei:   Sto a dì che te trovi senza un progetto!
Lui:   E allora? Non mi avventuro in generi che non mi appartengono.
Lei:   Ma di che generi stai a parlà?
Lui:   Dei miei!
Lei:   Ah bhè, allora tutto il resto è noia.

All rights reserved





6 commenti:

  1. Oddio sto piangendo dalle risate! XD Troppo bellino questo "fumetto", omaggio all'altra Marina ispiratrice e a Mordillo! Bravissima, davvero!
    (Io son quella che non conosce noia XD Ahahahahah!)
    Ciao, buona settimana! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello assistere a quattro belle e sane risate Glò!
      Grazie carissima e buona settimana anche a te :)
      Marina

      Elimina
  2. Me l'ero perso!!!!!!!
    Forte!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente non hai commentato per prima 😃
      Ha solo un paio di giorni di vita 😉
      Due risate ogni tanto ci vogliono no?
      Bacio Pat!
      Alla prossima che mi invento 😝
      Marina

      Elimina
  3. STU-PEN-DO,
    Bellissimo, bellissimo davvero!
    Sei stata geniale.
    Grazie! 😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che l'hai presa in ridere 😝
      Non sono stata eccessiva vero?
      Baci
      Marina

      Elimina

I commenti verranno pubblicati in differita. E' stata disattivata l'opzione Anonimo per evitare lo spam.