sabato 17 settembre 2016

Darla & Daniel #2

Continua la storia di Darla & Daniel, dopo aver trovato altri vecchi disegni e schizzi su cui sto costruendo una storia. La cosa è iniziata per caso, quasi per scherzo, solo per mostrare alcuni miei lavori. Ero molto indecisa se continuare o meno, ma poi Patricia ha scritto nei commenti che era curiosa di sapere il seguito e il post di oggi è quindi la seconda puntata.
Per sapere dove eravamo rimasti, leggi la prima puntata.

- Capitolo 2 -
"Il secondogenito dei Barlington, Daniel, era un ragazzo dallo sguardo intenso e con già il volto di un uomo.

Copyright Marina Zanotta
Ritratto di Daniel 1998 *
- Copyright Marina Zanotta -

Aveva lineamenti decisi ma armoniosi, e il fisico sportivo. Il suo modo di fare sicuro intimoriva spesso i suoi coetanei, e infastidiva i ragazzi più grandi che volevano porsi come modelli da seguire. In una parola, Daniel aveva carattere e si vedeva a colpo d’occhio.
Nonostante ciò, il suo ingresso a scuola in tardo autunno, e l’inserimento a programma già avanzato, lo rendevano un ragazzo potenzialmente problematico, ancora prima di farsi conoscere. Non era la prima volta che la sua famiglia si trasferiva, e sapeva bene cosa l’avrebbe atteso: pregiudizi e diffidenza, e gli sguardi dei suoi compagni di classe erano stati molto eloquenti in tal senso. 

Copyright Marina Zanotta
Occhi e sguardo di Daniel
- 29 aprile 1997 -
Copyright Marina Zanotta

I suoi occhi, di un colore blu, a metà tra il cielo e il profondo oceano, sapevano osservare, e non mancarono di notare la singolare presenza di un gatto nero in classe; in città nessuno lo avrebbe mai permesso. Darla stava dolcemente accarezzando Cal accoccolato sulle sue gambe, e lo guardava con quella sua smorfia stampata sul viso, che pareva comprendere tutto.
La guardò dritto negli occhi prima di sedersi nel banco, e non passò inosservato.
Daniel si accorse subito della reazione degli altri compagni, che cominciarono a bisbigliare tra loro. Sapeva di essere già stato classificato come “il problematico”, ed ora aveva la sensazione di aver messo gli occhi sulla ragazza sbagliata, ma era tutto fuorché preoccupato.
Aveva solo una cosa in testa: il ritorno a casa con Darla."
....
Maybe to be continued
....
* Come avrai notato sul retro del disegno vi è un altro ritratto che potrebbe avere un ruolo in questa storia ;)

Alla prossima
All rights reserved
(Tutti i diritti riservati)

4 commenti:

  1. Bene bene!son contenta di aver fatto la rompiscatole. ☺
    Mi pare che la storia ci sia. Il bel tenebroso,carattere forte, sicuro, che già sa a cosa sta andando incontro ma non se ne preoccupa.... la ragazza, il micio... il nuovo che arriva e il vecchio che è lì presente.
    Curiosa sono! Sempre più curiosa!😚
    Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ma grazie ... la storia si sta scrivendo da sola Pat :D
      Continuo sulla base dei disegni che trovo, e invento al momento. Confesso che devo rileggere anch'io quello che ho scritto nelle puntate precedenti ;)
      Disegni che tra parentesi non ricordavo di aver tenuto ....
      Un bacio!
      Marina

      Elimina
  2. Mettere gli occhi sulla ragazza sbagliata è un classico... e ovviamente quando ci si accorge di averlo fatto è già troppo tardi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, è vero :D
      Però i classici non muoiono mai ;)

      Elimina

I commenti verranno pubblicati in differita. E' stata disattivata l'opzione Anonimo per evitare lo spam.