lunedì 17 ottobre 2016

Darla & Daniel #6

Siamo arrivati alla sesta puntata, oltre ogni mia aspettativa.
Volevo fare una nuova illustrazione del caro "Cal", ma il tempo non mi è amico in questo mese.
Spero comunque che la lettura sia piacevole e mantenga vivo il vostro interesse anche senza illustrazioni.


- Capitolo 6 -


“Daniel dobbiamo trovare Cal” … il modo in cui glielo aveva detto ancora lo turbava. Il tono caldo della sua voce lo aveva fatto sentire a casa. La condivisione della sua preoccupazione lo aveva fatto sentire importante. Gli aveva parlato come se lo avesse sempre fatto in quel modo, come se lo conoscesse da decenni. Era stato strano, e bellissimo. Ora però bisognava trovare Cal, l’unica cosa veramente importante per lei. Che ruolo aveva Cal nella sua vita? Un mistero da svelare.
Camminavano lungo la strada principale e Darla non faceva altro che annusare l’aria circostante, come un segugio esperto. Daniel invece era concentrato a rilevare impronte di gatto sul terreno, quando Darla si bloccò per scrutare tra gli alberi. D’improvviso si mise a correre in direzione nord-ovest come se stesse percorrendo un invisibile sentiero, sicura di arrivare a meta. Daniel riusciva a mala pena a starle dietro.
 “Sono passati di qua” gli disse facendo rollare tra le mani un ciuffo di peli di gatto estratto dalla corteccia di un albero.
Daniel la guardò stupito. Come aveva fatto a vedere quel microscopico ammasso di peli da così lontano?
Nonostante i dubbi, non perse la concentrazione e riuscì a dare il suo contributo. “Guarda Darla, lì c’è il segno di un’evidente scivolata”. La piccola striscia di terreno sottosopra, era perfettamente compatibile con le zampe posteriori di un gatto.
Darla cercava di mettere insieme gli indizi fino a quel momento trovati per ricostruire la dinamica dell’incidente, e nella sua mente si materializzò una piccola scena. Cal dopo aver perso il ciuffo di peli, aveva fatto la sua consueta gobba difensiva con il pelo ritto, e nella foga della fuga, aveva perso il controllo della parte posteriore. Snodato, come solo i gatti sanno essere, con metà corpicino da una parte e l’altra metà dall’altra, era riuscito a rallentare di poco la sua velocità di corsa.
Era in fuga, o era stato trasportato? Questo l’unica perplessità di Darla, e di non poco conto dato che nel primo caso poteva considerarsi libero, seppur in pericolo, nel secondo caso era sicuramente prigioniero e voleva dire che era stato rapito.
Seguendo le foglie disordinate, si stagliò davanti a loro un’ipotetica pista.
La preoccupazione crebbe quando Darla notò alcune foglie dipinte con piccole gocce di sangue, forse il sangue di Cal.
Il cuore le pulsava nel petto, temeva il peggio, poi a pochi metri di distanza vide due occhi bianchi dentro un tronco di albero, e udì un sibilo flebile che non pareva nemmeno quello di un gatto.
“Cal” chiamò per tre volte, prima che il gatto nero decise di mettere il muso fuori dal suo rifugio.
Darla sussultò. Aveva un taglio netto dall’orecchio destro fino a metà schiena, per fortuna non troppo profondo. Era evidente che avevano cercato di tagliargli l’orecchio. Darla chiuse gli occhi e vide alcuni frammenti dell’agguato, e riconobbe nell’attentatrice Samantha. Un moto di rabbia la colse all’improvviso. Nella sua mente il suo ghigno malefico e l’arma del delitto: un coltello con un’incisione molto antica. 
“Maledetta strega” si trovò ad imprecare, “se ti becco, la festa te la faccio io”.
Cal strusciò il suo muso malconcio sulla gamba della sua padrona e cominciò a fare le fuse, sicuro ormai di essere in salvo.

 ***
Il post potrebbe subire variazioni in futuro, con l'inserimento dell'illustrazione mancante.
... to be continued ... 



All rights reserved
(Tutti i diritti riservati)

5 commenti:

  1. Ahia! Mia cara Samantha preparati che prima o poi la paghi e spero che due sganassono siano da parte mia.
    Felice che l'abbiano ritrovato. Perchè mutilarlo però? Solo cattiveria o dobbiamo aspettarci di peggio?
    Continuo a drti che sei brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Patricia mi fai arrossire :D
      Grazie di cuore!
      Sul seguito però non posso rilasciare anticipazioni ;)
      Marina

      Elimina
  2. Ora mi andrò a leggere le puntate precedenti.
    Complimenti!
    Ofelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ofelia, e buona lettura, spero lo troverai interessante ;)
      Marina

      Elimina
  3. Ho letto le puntate precedenti, ti faccio i miei complimenti, sei molto brava.
    Aspetto il seguito, non metterci molto :-)
    Buon inizio mese!
    Ofelia

    RispondiElimina

I commenti verranno pubblicati in differita. E' stata disattivata l'opzione Anonimo per evitare lo spam.